.
Annunci online

 
laformica 
quando parla la Formica
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il sito delle primarie e dell'Associazione per il Partito Democratico
Marista Urru
supermanu05
Noantri - non basta pensarlo, bisogna dirlo
Daniele Luttazzi
thc
Franco Abruzzo
Dagospia
Blog Orso Bruno
www.giawba.ilcannocchiale.it
drhouse92
Sandalo Italiano
Milion Portal Bay
  cerca

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Lo staff e i collaboratori non sono responsabili del contenuto e della forma dei commenti lasciati in calce ai post pubblicati. Malgrado qualche pubblicitario ci abbia proposto qualcosa, non essendo questo un sito a scopo di lucro, abbiamo ritenuto, almeno fino ad ora, di non dover inserire banner e qualunque altra cosa che si avvicini anche solo lontanamente alla pubblicità. LE foto contenute su questo sito, sono per la maggior parte dei casi prese dalla rete. Le altre sono nostre. Nel caso siate proprietari di qualche foto qui riportata, prima di denunciarci, scrivete una cortese mail all'indirizzo: smith.laformica@gmail.com e provvederemo a rimuoverle.


 

La Formica democratica | Formicaio e dintorni | la Formica cosmopolita | Formicolio | In Formica | La Formica argentina | La Formica felice | Formicultura | La Formica d'Italia | La Formica quotidiana | il fomichiere di Ceppaloni | Fomiche malinformate | Diario dei due mondi | Formichine bamboccione |
 
Diario
94428visite.

26 ottobre 2007

Dei poveri Cristi e dei massimi sistemi

Tra storie quotidiane di miseria e degrado, storie di trame e discorsi intorno ai massimi sistemi




di Marco Didio Falco

Roma - Il nostro diario oggi esordisce con una notizia di qualche giorno fa. Una storia, se confermata, di una crudezza senza precedenti. Un uomo, nel modenese, faceva prostituire la moglie perché strozzato dai debiti. Un mutuo di 25.000,00 euro per un auto, ereditato dai suoceri per cui si era fatto garante. Per far fronte alle difficoltà economiche - con l'aiuto di un amico che gli aveva prestato e guidato l'auto, essendo lui senza patente - l'operaio con regolare lavoro aveva deciso di far prostituire la moglie e l'aveva accompagnata sulla strada, assieme alle due figlie di 7 e 8 anni, che non sapeva a chi lasciare. Una storia che vede un contesto di miseria e degrado, e che ha come come protagonisti cittadini italiani: con una vita normale e nessun precedente con la giustizia. “Brava gente” , poveri cristi, attori in una società che non permette distrazioni in un paese dove tutti fottono l'altro finendo fottuti.

In questa storia triste siamo con gli attori principali, qualora fosse verificata la tesi raccontata ai carabinieri, ma siamo soprattutto con le due bambine. Una infanzia grigia, che speriamo venga subito rimossa dalle due piccole.

Quella che abbiamo appena raccontata è una storia quotidiana, una storia che molti nel nostro paese ormai possono condividere, anche perché la cittadinanza è interessata alla sopravvivenza quotidiana e non ai discorsi sui massimi sistemi.

A proposito di discorsi sui massimi sistemi c'è da registrare il vento di crisi che è iniziato a spirare. La prima baracca scoperchiata è la Rai. Intanto sul versante Democratico, nel senso di Partito, sono in atto grandi manovre: stando ai soliti ben informati Walter Veltroni non intende far logorare il “cittino” da un Governo che fatica a comunicare con il Paese, allora ben venga un referendum che portasse al taglio dei piccoli partitini e dei cespuglietti. Ma tra Walter e Romano, intanto si è rinverdita l'amicizia degli anni che furono. Tutto è accaduto, sempre stando agli informatissimi, il 22 ottobre scorso, e l'accordo porterebbe anche all'isolamento dei notabili, quegli stessi che sono stati grandi elettori del leader PD.

Mentre da noi ci arrovella il cervello con strategie e trame di palazzo, come in una puntata di Dinasty, in Spagna, Josè Luis Zapatero, quarantaseienne capo del Governo, benedice il Libretto rosa, una sorta di istruzioni pratiche per le donne che aspirano al potere in un mondo di troppi maschi. Questa pubblicazione con il titolo accattivante “Ricette di donne per fare politica” contiene in 129 pagine i consigli delle migliori intelligenze zapateriste per far contare le donne.

In Italia le novità fioriscono a ritmo sostenuto. Dopo trattative raddoppieranno i poliziotti rumeni che collaborano con le nostre forze di polizia. Da 5 diventeranno 10. Un passo avanti per arginare il fenomeno delinquenziale.




permalink | inviato da WSmith il 26/10/2007 alle 1:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        novembre